Sicurezza Cantieri

SICUREZZA CANTIERI

Il D.Lgs. 81/08 e s.m.i. nel Titolo IV ha accorpato tutte le direttive CEE, incluso il D.Lgs. 494/96 in materia di tutela dell’ambiente di lavoro e di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori nei cantieri temporanei e mobili.

La normativa mira alla protezione dei lavoratori di tutte le aziende che svolgono la loro attività all’interno di cantieri, in appalto o subappalto, definendo obblighi “minimi” anche a carico di lavoratori autonomi (artigiani).

La tutela della salute e della sicurezza di coloro che operano nei cantieri temporanei e mobili deve essere garantita di fronte a tutti i rischi che possono essere presenti in questi specifici ambienti di lavoro.

Gli obblighi normativi in materia di cantieri edili (e per i cosiddetti cantieri temporanei e mobili) sono molteplici e ricadono, a seconda dei casi (a titolo esemplificativo e non esaustivo), su:

  • Committente (o Committenza) dei lavori, sia esso un privato o un’azienda (pubblica o privata).
  • Responsabile dei lavori, se nominato dal Committente o Committenza.
  • Coordinatore per la sicurezza, sia in fase di progettazione che in fase di esecuzione dei lavori (se nominato).
  • Azienda o impresa affidataria, dei lavori.
  • Tutti le eventuali Aziende sub-appaltatrici ed artigiani.

Per ciascuna di queste figure sono definiti degli obblighi specifici e non delegabili, in funzione del ruolo assunto all’interno dello specifico cantiere: la gestione della sicurezza nei cantieri edili (o temporanei e mobili) può risultare notevolmente complessa.

LA DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA IN CANTIERE EDILE (Titolo IV del TU D.Lgs. 81/2008)

Il D.Lgs. 81/2008 per garantire la sicurezza e la salute dei lavoratori ha previsto tre specifici strumenti o piani di sicurezza:

1) Il Piano Operativo di Sicurezza (POS)

2) Il Piano di sicurezza e di coordinamento (PSC)

3) Il Piano Sostitutivo di sicurezza (PSS)

Tipo di Piano POS PSC PSS
Chi lo redige DL impresa esecutrice CSP

CSE nei lavori senza permesso di costruire

Impresa appaltatrice
Quando è obbligatorio Sempre In presenza di più imprese anche non contemporanea Nei lavori pubblici in presenza di una sola impresa
Quando redigerlo Prima dell’inizio dei lavori Durante la fase di progettazione o in presenza di più imprese Prima dell’inizio dei lavori dopo l’aggiudicazione della gara

Lo Studio sl consulenza è in grado di offrire un servizio di consulenza finalizzato:

  • Alla nomina di collaboratori dello studio come Coordinatori in fase di progettazione.
  • Alla nomina collaboratori dello studio come Coordinatori in fase di esecuzione.
  • Alla nomina di collaboratori dello studio come Responsabili dei lavori.
  • A redigere il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC).
  • A redigere il Piano Operativo di Sicurezza (POS).
  • A redigere il Piano Sostitutivo di Sicurezza (PSS).
  • A redigere il Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio dei Ponteggi (PIMUS).